PURGATORIO

Apro la porta
e dal davanzale della finestra
scorgo l’orizzonte artificiale
del purgatorio.
Vicino alla grondaia,
un cavo di ferro,
lega una colonna alla mia cella plenaria.
Devo pregare
con una donna;
ella sembra un agnello
d’oro fuso,
invece è dannosa:
ha solo lucidato
la sua peste e trae dalla cenere
la sua parola d’ordine,
in una cornice
marcata a fuoco.
‘Non sono vegetale
o minerale,
scelgo l’amore,
non la ruggine;
semino catene di corna’.
Ma non lacera
i sentimenti raccolti nel suo diario.
Nel mio itinerario
vedo il suo viso,
dopo una scossa,
entrare nel mio fragile cuore.
L’aria calda e la sabbia
sollecitano un bagno nel mare salato;
nel solarium
la pressione
del mio sangue
chiede una spinta carnale:
è il mio peccato
nel purgatorio.
Sulla piazza,
nella confusione,
mette in pratica
il suo motto:
è troppo facile sedurla.
Quando l’elica gira,
l’aria fresca
va sulla sua pelle nuda;
nella sua stanza buia
riscaldo i suoi brividi.
Non posso
rimuoverla dalla mia mente.

windowsill, purgatory, hollow of iron, plenary cell, lamb of molten gold, password, brand marked, sunning place, carnal push, strumpet

Con “Purgatorio” termina la trilogia del “dolce amore”. Una “Comedia” un po’ al contrario, o almeno disordinata, che inizia con i due momenti del Paradiso ed è preceduta dall’Inferno.
Il Purgatorio, dopo la sofferenza acuta, rappresenta il tempo mediano in cui si fondono rassegnazione e speranza, si vive un po’ sospesi, appesi a notizie, suggestioni, pensieri, episodi…
Una giornata al mare, un incontro improbabile, simpatia contingente, lusinghe, contatti e tenerezze vorrei ma non posso… Una giornata normale, ma diversa, rappresentata come una sorta di apocalisse digradante, che la lingua inglese mi sembrava facesse apparire in una dimensione più irreale.
Il mio diario di allora la definiva “impressioni…” (sulla giornata e sulla protagonista), precisando doverosamente che “strumpet” non ha un’accezione negativa, semmai provocatoria rispetto al giudizio della gente sulle ragazze naturalmente affettuose.
L’unica variazione riguarda l’eliminazione degli ultimi tre versi, piuttosto retorici e sentenzianti, mantenuti nella versione inglese.
(III – 16.11 Sestu)

PURGATORY (strumpet)
(versione originale)
I open the door/ and from the window sill/ I perceive the artificial horizon/ of the purgatory./ Near the gutter/ a cable of iron/ ties a column to my plenary cell./ I must pray/ with a woman./ She looks like a lamb/ of molten gold,/ instead is harmful./ She has only polished/ her black death and takes from ash/ her password/ in a frame/ brand marked:/ “I’m not vegetable/ or mineral,/ I select love/ not rust;/ I issue chain of horns”./ But doesn’t rip/ the feelings collected in her diary./
In my itinerary/ I see her face,/ after a shock,/ come into my brittle heart./ The hot air and the sand/ solicit a bath in the salty sea./ In the sunning place/ the pressure/ of my blood/ needs a carnal push./ It is my sin/ in the purgatory./ On the square/ in the confusion/ she carries on/ her slogan./ It is so easy to seduce her./ When the screw turns,/ the fresh air/ goes on her nude skin./ In the darkroom/ I heating her chills./
I cannot/ remove her from my mind./
We condemn/ the strumpets/ without know their anxiety./

Questo brano in origine fu musicato in questo modo:
MI SOL LA SI (I open…of the purgatory, un accordo per verso e si ripete fino ad harmful)
RE LA- (per i successivi sei versi, poi si riprende alternando).
(IV – 16.4 A)

PURGATORIOultima modifica: 2005-10-12T20:50:00+02:00da thewasteland
Reposta per primo quest’articolo

32 pensieri su “PURGATORIO

  1. Ciao, domani ti scrivo bene come fare con una mail. Adesso non posso, prometto che domani mattina ti scrivo bene.
    Non è colpa tua: non si vede il codice che ho scritto non so perchè, te lo mando domani, vedrai che è semplicissimo. Baci Anake

  2. Ciao e buongiorno, per le URL, quando scrivi un post, troverai un quadratino giallo, clicca e incolla la URL, non dimenticare di mettere le dimensioni dell’immagine, altrimenti non succede nulla!!! Per il resto, che vuoi sapere? Sorrido e ti mando un saluto del giovedì e a presto Claudia

  3. Buon giorno, ti auguro che questa giornata ti porti tutto ciò che il tuo cuore desidera, ma in particolare ti doni tanta serenità. Io non vado a p.zza Esedra a piedi, se qualche volta ci devo andare prendo l’autobus oppure la macchina. A p.zz. Esedra vado quando devo acquistare qualche libro particolare. Li’ vicino c’è una libreria molto rifornita. Non preoccuparti se non puoi rispondere l’importante è stare uniti con il pensiero e con la preghiera. Un abbraccio. Vincenza

  4. mentre leggevo il post:”sosia” inizialmente ho pensato:ma chi se ne frega del sosia fisico,del fatto che una persona ti assomigli?…sì è curioso come fatto…ma non è niente di speciale….
    andando avanti con la lettura ho avuto il piacere di riconoscere che hai scritto proprio un bel post…il sosia d’idee è la cosa più bella che possa capitare è una bella scoperta..anche se ha volte fa male…

  5. sotto alla finestra dove inserisci i testi, ci sono delle caselline, una di queste è gialla e sembra ci sia una casetta disegnata, la clicchi e lì copi l’url dell’immagine, poi devi scriverne anche la misura (sotto le proprietà ci sono le misure delle immagini) poi le dai in nome e metti un titolo sennò non te la salva. Ripeto, se hai Mozilla e non Explorer, non ci sono le caselle e non si posta un tubo.

    Per la musica, il box è un altro, dimmi se ok. Ciao Anake

  6. Wind in collaborazione con Alpitour premia la sua fedeltà con 3 viaggi premio:uno in Costa Brava,uno in Costa Azzurra e uno Co’Sta Minkia.Lei naturalmente ha vinto l’ultimo!!!!!! ridiamoci sopra, Anake

  7. Ciao, prova a mandarmi via e-mail quello che hai scritto nel box html per la canzone che ti piace e scrivimi anche il link di dove l’hai trovata….ci provo ma non so se riesco. Ciao, insisti che ce la fai. Anake

  8. mi spiace ma proprio non so come aiutarti: sono ignorantissima in materia, sto capendo da cio’ che mi spiegano, non sono in grado di aiutarti. Chiedi ai blogger più esperti, io non è nemmeno un mese che sono in rete, ed è il mio primo blog. Se capisco ti dico, ma non so risponderti per ora. ciao Anake

  9. ah! per quanto riguarda gli mp3 da poter inserire nel blog, dal pc non puoi farlo direttamente ma devi inserirli dapprima in uno spazio sul web, da cui poi potrai prendere l’url…altrim enti li prendi già dai siti in cui si possono scaricare mp3…sia per le canzoni che per le immagini ci vuole un link in internet, purtroppo non si possono uploadare direttamente dal pc 🙁 ancora notte…..

  10. Buon giorno amico, mi dispiace se non si apre il sito…comunque permettimi di dirti di riunire per bene tutte le lettere…non so perchè..quando invio il link ogni volta le lettere si separano e forse dipende da questo. Non fare il copia e incolla, ma riscrivi il link direttamente. ok? Eccolo: http://www.cibe riglesia.net/rec ursos/mp3.htm
    Ti auguro una serena giornata. Il Signore ti benedica. Un abbraccio. Vincenza

  11. Ciao eccomi ad una nuova lezione, se ho imparato io, che sono l’imbranata per antonomasia, sono certa ci riuscirai anche tu!!!! Quando scrivi un post, in fondo compaiono delle icone, allinea dx, sx ecc. fra queste troverai un quadratino giallo, quello famoso di cui già abbiamo parlato. Se ci clicchi sopra, comparirà un riquadro dove inserire l’indirizzo URL della foto che avrai trovato in internet (so mettere solo quelle!!!) lì devi copiare l’indirizzo e mettere le dimensioni. Per quanto concerne le foto una volta scelta quella che vuoi, clicca col tasto dx del mouse, compariranno una serie di funzioni se selezioni proprietà, è lì che troverai l’indirizzo URL. Spero di essere riuscita a spiegarmi con chiarezza, se non hai capito, possiamo riprovare!!!
    Un saluto e a presto Claudia PS Buona serata

  12. Mi spiace, anch’io ne ho 2 con immagini che non si vedono che non riesco proprio a togliere. Avevo pensato di mandare una mail alla redazione di Virgilio per chiedere informazioni. E’ una seccatura, ti capisco. Un bacio, Manu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *