UBIQUITA’

Sarebbe utile talvolta
avere il dono dell’ubiquità.
Poter vivere una situazione serena,
intanto che se ne vive una brutta
o solo si è colmi di noia.
Ho il dono dell’ubiquità,
dicono che sia solo un sogno;
mi si fa cadere nella realtà,
mentre cerco l’alienazione.
Ubiquità… irrealtà, utopia:
rischio di star male due volte,
a che serve una doppia felicità!?
Tendenza irraggiungibile,
speranza infinita:
realtà della mente
ubiquità spirituale.

 ubiquità.jpg

Oltre due anni separano la stesura di questo brano da “Sosia”, eppure in qualche modo li considero “gemelli” e non solo a me è capitato di confonderli.
Gemelli dal destino diverso, se non restano uniti… come se ciascuno di noi fosse stato privato del suo, della sua protezione, del suo conforto persistente.
A rigore un sosia è un altro, qualcosa di concreto e distaccato, l’ubiquo è al massimo una condizione mentale, una aspirazione astratta, che riguarda più direttamente se stessi. La familiarità anche stretta tra queste due qualità è stupendamente descritta nel film “La doppia vita di Veronica” di Krzysztof Kieslowski, interpretato magistralmente da Irène Jacob.
Non so se avete mai provato la splendida sensazione che dà la visione di un film, l’ascolto di una canzone, la lettura di un libro o anche solo un dialogo, che vi fanno scoprire totale identità di vedute… a me è capitato tante volte, è un materializzarsi di sensazioni sosiubique. E’ accaduto alla grande con questo film e un po’ con tutta l’opera di Kieslowski, un vero sosia di idee, come altri scrittori, musicisti, artisti…
Il brano, scritto a 23 anni, testimonia sicuramente la mia costante riflessione su tematiche simili, che trovano scarsi interlocutori e il discorso sarebbe lungo e complesso.
Era peraltro un 31 Dicembre, uno di quei capodanni deludenti, che mi richiama subito alla mente l’articolo di Gramsci sull’ “Avanti” del 1 gennaio 1916, “Odio i capodanni”. Gli omuncoli del capitalismo che infestano i governi e i ministeri del mondo, sempre che lo capiscano, storcerebbero il muso, incasinati come sono nelle gabbie in cui si sono rinchiusi da soli e vorrebbero costringerci, ma noi che abbiamo il dono della speranza, esigiamo che ogni giorno sia capodanno e ogni tanto, anche in questo mondo che si autodistrugge, ne passeremmo di sicuro qualcuno buono.
(IX – 31.12 A)

UBIQUITA’ultima modifica: 2005-09-28T21:10:00+02:00da thewasteland
Reposta per primo quest’articolo

19 pensieri su “UBIQUITA’

  1. ebbene si ti posso dare una mano anche x questo… 🙂 per inserire un’immagine che ti piace presa da un qls sito internet, devi e non ti spaventare xche’ la cosa sembra lunga ma non lo e’ :::::CLIKKARE SOPRA L’IMMAGINE :::::SI APRIRA’ UNA FINESTRA ,IN BASSO TROVI SCRITTO “PROPRIETA” :::::CLIKKI SU PROPRIETA’ ::::::SI APRE LA SECONDA FINESTRA CHE TI DA’ L’INDIRIZZO (URL ) CI PASSI SOPRA E CLIKKI “COPIA” :::::::2 RIGHE SOTTO LA URL TROVI ANCHE LE “DIMENSIONI” :::::::MEMORIZZ ALE O SCRIVILE :::::::POI VAI A “GESTISCI” COME SE DEVI SCRIVERE UN POST :::::: TI POSIZIONI (esattamente come quando inizi a scrivere) :::::SOTTO C’E’ UNA CASELLA GIALLA (quella con la casetta) :::::CLIKKI LI ………SI APRE UNA FINESTra ::::::::::E LI DENTRO INSERISCI L’INDIRIZZO CHE AVEVI COPIATO ALL’INIZIO,CI AGGIUNGI LE DIMENSIONI CHE AVEVI SCRITTO E………….. ………….. IL GIOCO E’ FATTO,con questo sistema puoi mettere nel blo g tutte le foto che vuoi,senza bisogno di foto album e doppio lavoro…….ok ???? fammi sapere…ciaooo o

  2. …Non ero io…perchè non abbiamo mai parlato nè di me nè del mio fidanzato…For se hai sbagliato persona:P
    E comunque si che lo legge…ha un blog anche lui…guarda nei miei link..:)

  3. Ciao! Non ho potuto risponderti ieri subito, la mail di Virgi non si apriva, e mispiace. Si che sono impegnata, ma cosa significa? Non possiamo essere amici? Non ho altri obbiettivi, te lo garantisco, ti ho detto anche che ho una figlia. Sono una persona “normale” forse tu hai pensato diversamente. Boooh. Buona giornata.

    p.s.
    si che mi piacerebbe vedere il tuo blog su tiscali, mandami il link se ti fa piacere. Besos Anake

  4. Essere qui e là, impresa difficile, dentro e fuori, lontano e vicino!!! Spesso vorremmo poterlo fare, ma temo che sarebbe complicato e pericoloso!!! Non ho capito il tuo commento di qualche giorno fa, la mia ignoranza è infinita!!! Buona domenica Claudia

  5. è già difficile vivere restando se stessi…..la vita a se e già una continua scommessa…… cercare ciò che già si ha .solo perdita di tempo……ciao .e felice serata……kis s

  6. Ciao, torno a leggerti e ti confesso che oggi, proprio l’avrei voluto, il dono dell’ubiquità, quello fisico intendo, questa settimana proprio non ingrana, star in ufficio è più difficile del solito!!!! Spesso dicono che è l’arrivo della primavera a far passare la voglia di lavorare, a me capita anche col l’autunno!!! Sono di Ravenna, e tu? Come vedi, sono anche un pò curiosa, ma solo un pò, in fondo non guasta!!!! Buona serata e un sorriso Claudia

  7. No, nessun miracolo….tan te testimonianze sono arrivate sulla sua ubiquità, persone che dicevano che era con loro ed altre che nello stesso tempo dicevano fosse con loro..sono tutte documentate a S.Giovanni Rotondo nella Chiesa dove si trova la Sua tomba 🙂 una buona giornata…Fabi o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *