SITUAZIONE… SOLUZIONE!

Abbiamo percorso il mondo
trovando pochi spazi
nei quali vi sia la pace.
L’amore molti uomini
lo hanno trasformato in odio
col passare dei tempi.
Quando ci incontrammo
svanì la realtà amara;
spesso davamo sfogo
al sentimento che ci legava,
ma era un affetto parziale,
perciò cambiammo strade
e i nostri cuori ne risentirono:
per tanti separarsi è normale.
Penso proprio che le macchine,
vincendo le menti umane,
abbiano fossilizzato le anime.
Credo sia il momento
di organizzare la lotta
per la liberazione esistenziale;
basterà studiare il Libro
che ha parole di vita eterna
e armarci di fede, speranza, carità.
Chi ha padronanza del male
temerà la nostra rivoluzione
e cercherà di distruggerci.
Così conosceremo il nemico,
la radice della malevolenza
e tanti si sensibilizzeranno.
Sono cosciente delle difficoltà,
perchè l’albero maligno
ha contaminato tanti frutti
e se non vorremo
marcire anche noi,
dovremo lottare subito.
situazione soluzione.jpg

Abbiate pazienza, siamo sempre nella fase adolescenziale (15 anni, periodo molto produttivo), gocce di retorica persistono. Il brano (mai amato tantissimo) è rimaneggiato senza pudore, rispetto all’originale, che evidentemente (in una determinata fase del mio percorso compositivo) ho rifiutato, fino a fargli rischiare l’oblio…
In questa presentazione però, ho recuperato un verso di quello, dunque l’attività bradisismica non è ancora conclusa. Ovviamente non mi riferisco ai concetti espressi anche confusamente, ma alla resa del verso, all’affabulazione, fattori che oggi curo fino a rischiare l’ermetismo assoluto… pian piano ci arriveremo… pazientate frates!
Dedicata a L., il cui nome era il titolo, modificato poi in “Metamorfosi disumana”, ovvero (dice il diario) del poco amore presente nel mondo, salvo eccezioni. Un mondo egoista che nasconde questa realtà.
(II – 11.10 Sestu)
SITUAZIONE… SOLUZIONE!ultima modifica: 2007-02-28T23:50:00+01:00da thewasteland
Reposta per primo quest’articolo

37 pensieri su “SITUAZIONE… SOLUZIONE!

  1. Temo ti sia sfuggito qualcosa. Io quella roba lì ce l’ ho tutta. Ma nessuna di queste venditrici ha il coraggio di dirmelo in faccia e io conto su questo. Quando ne troverò una senza peli sulla lingua le comprerò tutto!!!:-)

  2. molto bello questo tuo post e pregno di significato!
    purtroppo ultimamente non navigo molto sul blog, è un periodo di riflessione…m a ti ringrazio per il tuo dolce commento.
    Nu basidu caro Max!

  3. ciao gioia!!!hai ragione…sono sparita…ma ho avuto qualke problema in famiglia(mia nonna nn è stata bene)e sono stata un pò inkasinata nel generico…..ha i ragione,n l’ho detto!sono una fotografa!x il momento fotografa free lance….di ciò si trattava il colloquio di lavoro!ke poi alla fine nn è andato come previsto!sxo mi skuserai….e spero di sentirti presto….un dolcissimo bacio!!!

  4. In casteddu esti una bella die de soli! Non considero triste Tenco, penso sia solo una presa di coscienza del tempo che va l’immagine è sicuramente dolce …come me!!!! ciao. Paola.

  5. credo che si desideri essere ubiqui solo fin quando non si trova casa. io per esempio mi sento molto più a casa qui chea casa dei miei, dove sono nata e cresciuta. però forse sono fatta un po’ storta!

  6. ehi ciao!!!io fotografo da quando ero cucciola….e di macchine fotografiche ne ho cambiate veramente tante!!!ora xò ho trovato quella ideale e mi sono -momentaneament e fermata-!!!nn posto mie immagini….xkè nn ne sono capace!!!eh già!sono un pò incompetente su questo campo!!!fà già tanto ke sono riucita a fare un blog tutto mio!!!anke se ammetto ke mi piacerebbe mettere anke delle immagini!ki lo sà….magari un giorno scoprirò come fare…e le metterò!ora torno a lavorare….ho dei progetti in sospeso ke devo finire al più presto!sxo di sentirti presto….nel frattempo ti mando un dolce bacio

  7. quella del tappeto non l’ho capita. Qualcuno potrebbe obiettare che non sono intelligente e questa è la dimostrazione, io lo so che quel qualcuno avrebbe ragione, ma evitiamo di spargere la voce e fammi fare bella figura. Che significa?? 🙂

  8. sarebbe proprio il momento di lottare per una liberazione esistenziale, una liberazione interiore da tuttò ciò che mina la nostra autentica libertà e ricerca del bene.
    nu basidu da una mezza slava!Eh, eh quella della foto non sono io…purtroppo!

  9. Ciao sono Silvia di Sweetland! Scusa se non sono più passata ma sono impegnata ogni giorno da morire!
    Sarei passata questa sera! Un abbraccio.

  10. Sai fino ad un mese fa facevo solo la casalinga con una passione grande per l’informatica. .Adesso al mattino ho un lavoro temporaneo, al pomeriggio lavori di casa come sempre ma anche tre ore al giorno di corso ECDL per la patente europea di computer due volte a settimana, e per finire ora ho iniziato anche a studiare x preparare il primo esame di questo corso( sono 7 esami, abbastanza incasinati)…
    Beh conclusione, con mio dispiacere ho sempre meno tempo per curare Sweetland E per venire a trovare chi mi fa visita!
    Qui è sempre bellissimo.. Profondi i tuoi sentimenti, e sei tanto dolce!
    By Silvietta

  11. Caro Blogger,
    non trovando una mail alla quale risponderti,
    e volendo proporti un servizio che
    probabilmente Ti interesserà,
    Ti chiedo di contattarmi a info@vascoblog. com
    Ciao

  12. Ciao!!!!Sono in ufficio e oggi non ho molto da fare.
    Ho fatto visita anche a quell’altro tuo blog.
    Ti auguro una radiosa giornata!
    Silvietta Sweetland

  13. Si, lo so ma lui era un anticipatore parlava di punk 10 anni prima che li inventassero, è sempre andato controcorrente, e all’età di 61 anni sembra uno di 40 anzi, ha un fascino ed una voce che non mi stancano mai e soprattutto non ha mai voluto essere al centro dell’attenzion e, è un’icona indiscussa, predi la canzone che ho messo credo sia del ’72 ma è attualissima, quelle cose che dice accadono quotidianamente nelle inguardabili trasmissioni alla tele…chiamarl o “profeta” non apprezzerebbe di sicuro perchè è ricco di ironia ma questo è. Ciao:-) buona giornata mil:-)

  14. Hai scritto una cosa sacrosanta, risparmiare le parole è un vero e porprio esercizio, difficile tra l’altro. Spesso mi trattengo quando mi rendo conto che sto per dire una cosa in un momento di rabbia o di nervosismo, perchè io potrei avere un’opinione diversa due secondi dopo ma aver ferito irrimedialmente qualcuno. I tuoi versi sono essenziali e profondi, sembrano delle frecce scoccate a caso, così senza una mira precisa. Io ad esempio ne sono rimasta colpita o) Sono felice che ti sia sentito a tuo agio nel mio blog e cmq curiosando curiosando, hai lasciato qualche cassetto aperto o) Torna presto…Daniel a

  15. Sai che non riesco a ricordare quando e perchè , ti ho dato del “maligno” !? Sarà l’ età …. Riguardo al mio blog , si intitola appunto web-log , diario in rete . O giù di lì . Ricambio la simpatia : adoro gli attaccabottoni . Buona serata ! wally_giana

  16. Voglio parlare chiaro, odio le ambiguità. Il tuo accenno alla signora Velona non l’ho capito. La mia cultura forse mi ha reso deficiente, ma giuro che non ho capito. Piuttosto temo che la tua non tanto velata allusione contenesse una derisione per me, per il mio peso. Non colgo l’offesa, grazie al cielo sono invecchiata e non mi dispiaccio più per questi insulti da adolescenti.
    Buona serata.
    R.

  17. Piacere fisicamente non è certo il mio supremo obiettivo. Lascio tali traguardi alla gente che è priva di pensiero. Io ho seguito l’evoluzione umana, per cui me ne sbatto se non piaccio fisicamente e non tollero nella maniera più assoluta di essere coinvolta in tali idiozie.
    Non mi impongo a nessuno. E non voglio imposizioni.
    R.

  18. come hai scritto tu…”Sono cosciente delle difficoltà, perchè l’albero maligno ha contaminato tanti frutti e se non vorremo marcire anche noi,
    dovremo lottare subito.” ed io sto lottando.
    Al momento il mio mare è un piccolo paesino vicino Nizza. E’ un posto molto importante per noi.. Ciao e grazie del commento.

  19. un caro saluto, veloce e ritardatario… ……….grazie del passagio……. …ps: la musica napoletana che ascolto io è quella dei quartieri bassi di Napoli, non credo tu possa conoscerla….. …..di quelli che mi hai mensionato adoro i 24 grana e gli almamegretta… …1 bacio

  20. Grazie della visita nel mio mondo-gatto! Quartiere dormitorio … non è che dormiamo sempre è solo che durante il coprifuoco non c’è altro da fare che “addormentarsi ” per evitare la morte civile …. in un qualche modo noi “emarginati” siamo un po’ come gli astronauti dei film di fantascienza che si ibernano sulle astronavi per far passare più velocemente gli anni luce che li separano dalla destinazione… . la differenza è che noi una destinazione non l’abbiamo… o quasi. Ma la destinazione che abbiamo non è che sia poi così desiderabile. Ciao e a buon leggerci!

  21. NE sono affascinata ma non della mia. C’è la sua bella differenza. Io indago nella parte oscura ma immaginandola, non cercando fatti concreti. E’ chiaro che immaginando uno me stessa come esempio. Io che farei in quella situazione? Entro ed esco dagli altri ma rimango staccata da loro. Un gioco affascinante no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *