UNA NASCITA

Iniziava un nuovo anno
insieme alla mia vita
ma per tanti mesi
non mi vide nessuno.
Molti tornavano a scuola
mentre decisi di
uscire dal nascondiglio
…e sono nato allora.
Finiva una settimana
ed un paese aveva
un altro abitante,
gli uomini un fratello in più!
Cominciava un nuovo giorno
quando qualcuno mi incontrò
per la prima volta.
Nacqui in un casa modesta
ignaro di chi mi stava vicino
e di ciò che accadeva intorno.
Chissà quale si pensò
sarebbe stato il mio operato
allorchè avrei conosciuto la realtà.

nascita,ottobre,scuola,paese,azione,realtà,poeesie,versus,verso

Versi scritti a sedici anni con intento meramente celebrativo.
Un canto intimo e ancor di più lo era l’originale, con riferimenti biografici precisi e una chiusa dedicata all’amore di allora.
Il brano ha subito nel tempo diversi rimaneggiamenti, tanto da rendere complesso un qualche cenno alle precedenti elaborazioni.
Le variazioni hanno cercato di togliere, per quanto possibile, l’approccio retorico di versi come: “Tanti stavano per morire/altri stavano per nascere…”, “Tanti dormivano alla terza ora/ altri eran svegli…”, “Modesta la sua casa/ … tutti felici/ e lui strillava”…
(II – 23.10 Sestu)

UNA NASCITAultima modifica: 2005-09-10T21:25:00+02:00da thewasteland
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “UNA NASCITA

  1. e allooora benvenuto, io sono il deficiente anonimo che va in giro per i blog, ed ho una proposta per te, rullo di tamburi apro le virgolette “RITIRATI FIN CHE SEI IN TEMPO!!!” cmq hai cannato la grammatica nel blog “proposte di sostituire la paroa” la paroa e che cos’è un nuovo vocabolo se ci facessi la grazia di spiegarcielo!!

  2. caro anonimo, hai mai sentito parlare di refusi? Me ne ero accorto da solo, se mi spiegassi come c…. si fa a correggere, ti renderesti molto utile, visto che non trovo questa funzione. Ciao censore censurato, un pò come “versus verso”.

  3. Per te… in bocca al lupo per il tuo blog e benvenuto.
    Per l’anonimo…. a me non risulta che si scriva “spiegarcielo “.. con la i…. Forse dovresti curare di più la tua, di grammatica, prima di criticare quella degli altri…

  4. marò, quanto veleno!!!!
    cmq per correggere i refusi dovresti riaprire il blog…(opzione modifica) e sostituire gli errori.
    per dare lo spazio alla poesia bisogna usare il linguaggio html, ma le spiegaioni le trovi nei blog di help
    ciao e auguri!!

Rispondi a jacaranda00 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *