FULGORI

Il fulgore che precede il risveglio,
pelicula riflessa sul torpore,
frammento di te ormai sconosciuta,
tra la bruma ti effigia matura.
Dura il tuo fascino sempre nuovo,
misterioso, potente… il rimpianto.
Non chiamata dal mio impaccio, venisti,
lambii il tuo seno, ti sfiorai la bocca
e volente ignoravi il passato.
Ti racconta venditrice di scanni
e in taberna in situation con lei,                  (echi)
in intelligence di base lynchiana,                  (dream)
jumping on solitary telepathy                          (music)
in geometrico complotto di sensi.

clamori,pelicula,frammento,fascino,seno,taberna,situation,lynch,jumping,telepathy

Ancora un frammento della seria onirica. Racconta un sogno complesso, ricordato solo in parte al risveglio, ma di forte intensità emotiva, caratteristica necessaria per la trasposizione in versi, come nei casi analoghi già visti.
La protagonista è uno dei miei più grandi amori adolescenziali. Amore grande quanto platonico, benché duraturo; una sorta di “Beatrice” personale, la storica, non quella angelicata nella Comedia.
A lei è dedicato anche il brano Ermetica, scritto ai tempi…
Siccome “Le poesie non si spiegano, se raggiungono il posto giusto le senti, ti grattano dentro” (Margaret Mazzantini), non posso aggiungere altro, altrimenti parlerei di tutto quello che si nasconde in questo lungo romanzo di pochi versi, dei topoi privati, dei paradossi, delle ermetiche citazioni, delle suggestioni, delle figure retoriche… però è anche vero che la mia è solo una poeesia
(XX.XXXIII – 8.5 A)

FULGORIultima modifica: 2011-12-31T08:30:00+01:00da thewasteland
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “FULGORI

  1. http://ikon.altervista.org/divina-commedia/index.php?recn=22047

    vedi? Il sogno richiama l’inconscio e noti come l’inconscio lavora al richiamo di Beatrice?

    Non mi piace: bruma ma che è, sei milanese anziché sardo?

    Non mi piace: lynch… Ma ddai!!! Lascia Lynch alla regia.

    Quei puntini … mi fanno inczz!: ” misterioso, potente… il rimpianto.”
    Guarda quanto sta meglio: misterioso, potente il rimpianto.

    Sta poesia è da rifare! (cit. Manzoni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *