LE NOSTRE NOTTI

I nostri corpi si muovono attenti,
si sfiorano silenti, si pressano,
irresistibilmente attratti da
un’essenziale affinità basica.
Le nostre menti già oltre il tempo
nutrono la frenesia istintiva
di un desiderio travolgente… e
su per le scale ormai ti agguanto.
“E allora?” Colpo d’occhio allusivo,
dissimulante, ed è eretto, ficcante.
Dialogando di giustizia sociale…
Il tuo respiro si fa implorante,
navigo nel buio anfratto tra cosce,
aneliti, seni, docile bocca,
avvolti nell’amplesso deflagrante,
mollezze, umori, baci, carezze…
Come!

notte,affinità,frenesia,desiderio,respiro,anelito,j,baci,carezze,basic

Scritta dopo una delle nostre notti di veglia e in questa notte e solo in questa, mi hai chiesto dei versi… e sono stati subito questi.
Endecasillabi sciolti… caudati.
(XXVII.XLIII – 11.2 A)

LE NOSTRE NOTTIultima modifica: 2011-02-28T23:49:00+01:00da thewasteland
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “LE NOSTRE NOTTI

  1. Commentare le poesie d’amore, che apparentemente sono le più semplici, è sempre impresa difficile.
    Stilisticamente, endecasillabi, non scontati, degradanti verso l’erotico smuovono sensi dimenticati, per approdare a versi di insolito realismo: “dissimulante, ed è eretto, ficcante”.
    E quell’avverbio finale fa capitolare la fantasia… e qualcos’altro… 😉

    Bellissima

    giulia

  2. Amico mio, in nome della (nostra) sicurezza abbiamo delegato la (nostra) libertà ad un potere esterno che decide in vece (nostra).
    Sic stantibus rebus, noi guardiamo la luna.
    Oppure impariamo a delegare diversamente.

    giulia

  3. Ciao, hai perfettamente ragione, infatti questo post l’ho intitolato “classifica dei libri più VENDUTI” e non “classifica dei libri più BELLI”.
    Questo post ha uno scopo puramente informativo, nonché promozionale (non lo nego), poiché so che molti utenti di internet navigano alla ricerca di queste fantomatiche classifiche.

    Come puoi vedere da alcuni miei post passati (quello scritto in occasione del Premio Strega 2010 e l’altro scritto a novembre 2010 per il 100° della morte di Tolstoj), nonché dalle liste nella colonna laterale a destra, che raccolgono alcune tra le mie letture preferite, ti renderai conto che su questo argomento siamo, penso, abbastanza in sintonia.

    Grazie per la visita e per il commento stimolante. Quando vorrai farmi visita qui sul blog sarò sempre contento. A presto!

  4. Il cielo era meraviglioso, così come tutto del resto. UNa vera sorpresa.
    Un bacione. Gas

    P.S. “su per le scale”…assai intrigante 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *